Altri 5 dannati minuti

[…]
be’, dice la morte, passandomi accanto,
ti prenderò comunque,
non importa quello che sei stato:
scrittore, tassista, pappone, macellaio,
paracadutista acrobata, io ti prenderò…
okay, baby, le dico io.
adesso ci beviamo qualcosa insieme
mentre l’una di notte diventano le 2
e lei solo sa quando verrà il momento,
ma oggi sono riuscito a fregarla:
mi sono preso altri 5 dannati minuti e molto di più.

(Charles Bukowski – la morte si fuma i miei sigari)